Cos’è

ESG (Environmental, Social, and Corporate Governance) rappresenta il complesso dei principi di governo aziendale che abbracciano aspetti ambientali, sociali ed etici. Le imprese che adottano l’approccio ESG si impegnano a valutare il loro impatto sulla società e l’ambiente, oltre alla ricerca del profitto per gli azionisti. Essere una società ESG significa sviluppare un modello di business che considera non solo gli aspetti finanziari ma anche la sostenibilità ambientale e il benessere dei dipendenti e dei clienti.

A cosa serve

Questo percorso ESG offre numerosi vantaggi. Le certificazioni conferiscono un vantaggio competitivo, migliorano l’immagine aziendale e contribuiscono a un rating di legalità solido. La politica aziendale basata su integrità e trasparenza garantisce un funzionamento efficiente e riduce il rischio di condanne penali. Inoltre, aumenta la credibilità sul mercato e accresce la fiducia delle istituzioni finanziarie, agevolando l’accesso al credito.

ANALISI DELLA SITUAZIONE, DOCUMENTAZIONE E INDIVIDUAZIONE OBIETTIVI

Questa fase iniziale è cruciale per preparare l’azienda verso la certificazione desiderata. Include:

Verifica delle Attività e dei Ruoli: Un’analisi dettagliata delle attività aziendali e dei ruoli professionali esistenti per comprendere appieno il funzionamento dell’azienda.

Controllo della Documentazione: Questa fase coinvolge la revisione dei documenti aziendali esistenti, inclusi documenti relativi alla valutazione dei rischi, organigrammi, regolamenti aziendali e documentazione di altri sistemi di gestione implementati.

Individuazione degli Obiettivi: Qui vengono stabiliti gli obiettivi chiave. Questi obiettivi possono riguardare la protezione legale dell’azienda, l’ottimizzazione dei processi, il miglioramento dell’immagine aziendale, l’accesso a incentivi e la riduzione dei costi.

Questo processo di analisi e definizione degli obiettivi è fondamentale per creare una base solida per l’implementazione dei requisiti necessari per ottenere la certificazione desiderata.

Identificazione di Agevolazioni e Finanziamenti

Ricerca di finanziamenti e agevolazioni adeguati alle esigenze aziendali, con la creazione di un piano finanziario separato per la presentazione dei bandi pertinenti

Realizzazione del Report di Sostenibilità

Il report di sostenibilità rappresenta una rendicontazione non finanziaria volontaria che valuta le performance aziendali dal punto di vista sociale, ambientale ed economico. Questa pratica si basa su standard unificati, con il GRI (Global Reporting Initiative) come principale riferimento internazionale. Il report viene generalmente elaborato annualmente e svolge un ruolo fondamentale per le aziende, soprattutto per quelle che offrono servizi, poiché mette in luce aspetti al di là del capitale finanziario.

Il report di sostenibilità evidenzia l’esperienza, la fedeltà dei clienti acquisita nel tempo, i principi aziendali, gli obiettivi e le prospettive future. Questi dati narrano la storia aziendale, sottolineano la creazione di valore e contribuiscono a consolidarla, soddisfacendo le richieste degli stakeholder (dipendenti, fornitori, clienti, comunità locali, media, investitori, finanziatori, ecc.).

I benefici della realizzazione di un report di sostenibilità sono molteplici: dimostra l’impegno sostenibile dell’azienda, la creazione di valore per l’organizzazione e la società, favorisce la chiarezza e la trasparenza, stimola l’analisi dei parametri ESG rilevanti, aumenta la fiducia degli stakeholder, migliora l’immagine aziendale, agevola l’accesso al capitale e ai finanziamenti, riduce i rischi e gli sprechi nell’intera supply chain, permette l’accesso a agevolazioni e bandi nazionali e comunitari, rafforza il coinvolgimento degli stakeholder e contrasta il “greenwashing.”

Le fasi per creare un report di sostenibilità includono l’analisi dell’organizzazione aziendale, la pianificazione della raccolta e dell’elaborazione dei dati interni, la valutazione dei dati economici, ambientali e sociali secondo i criteri GRI, e infine, la redazione del report stesso.

Realizzazione del Bilancio Sociale

Il bilancio sociale è uno strumento di rendicontazione che consente alle aziende di comunicare in modo diffuso e trasparente. Rivolto a tutti gli stakeholder direttamente o indirettamente coinvolti nelle attività aziendali, questo documento fornisce informazioni sugli effetti sociali ed ambientali delle scelte aziendali.

La realizzazione del bilancio sociale rappresenta un vantaggio per le aziende poiché risponde all’interesse crescente per la responsabilità sociale ed ambientale. Inoltre, offre un flusso di informazioni sulle performance sociali ed ambientali che consente alle aziende di ampliare le opportunità di scelta e di consolidare la loro reputazione.

Le fasi per creare un bilancio sociale includono la definizione delle linee programmatiche aziendali per il futuro e la redazione del bilancio alla fine di ogni esercizio. Questo strumento contribuisce a una comunicazione aziendale più completa e trasparente, rafforzando il coinvolgimento della collettività e la reputazione dell’azienda.

Realizzazione del Progetto CSR-SC (Corporate Social Responsibility – Social Commitment)

Il Progetto CSR-SC, promosso dal Ministero Italiano del Lavoro e delle Politiche Sociali, si concentra sulla Corporate Social Responsibility (Responsabilità Sociale d’Impresa) e costituisce un contributo al dibattito europeo sulla definizione di un quadro europeo per la CSR, come auspicato dalla Commissione Europea. La CSR implica l’adozione di politiche, pratiche e comportamenti aziendali a favore della comunità, armonizzando gli obiettivi economici con quelli sociali e ambientali per promuovere la sostenibilità e preservare l’ambiente, il patrimonio sociale e umano.

La realizzazione di un progetto CSR-SC offre numerosi vantaggi alle aziende, tra cui la promozione di una cultura di responsabilità, l’efficacia dei comportamenti socialmente responsabili, l’accesso a incentivi fiscali, e la partecipazione a un sistema di agevolazioni governative.

Le fasi per realizzare un progetto CSR-SC includono l’analisi dell’organizzazione aziendale, la valutazione dell’adesione volontaria al progetto e la presentazione del documento al CSR Forum per l’avvio della procedura di esame e validazione.

Realizzazione del Modello di Gestione e Controllo 231

Il Modello 231 è un strumento essenziale per mitigare il rischio di sanzioni penali per le aziende, prevenendo così potenziali sanzioni pecuniarie significative e restrizioni nell’attività aziendale.

L’adozione di un Modello 231 apporta benefici considerevoli alle aziende, tra cui la riduzione delle sanzioni in caso di contestazioni, l’aumento dell’affidabilità finanziaria, la riduzione dei costi assicurativi, la chiarezza nelle responsabilità dei lavoratori, e il supporto alla gestione del Collegio Sindacale/Revisore.

Le fasi per adottare un Modello 231 comprendono l’analisi aziendale dei rischi associati al D.Lgs 231/2001, la creazione e l’integrazione del Modello 231 nei sistemi di gestione aziendale, la gestione periodica del Modello con l’Organismo di Vigilanza, la formazione del personale, e la continua valutazione e aggiornamento del Modello per garantire la sua efficacia e conformità alle normative.

Elaborazione Documentazione e Formazione per la Certificazione ISO 9001

Lo standard ISO 9001 rappresenta un riferimento globale per la gestione aziendale. L’adozione di una certificazione ISO 9001 offre numerosi vantaggi all’azienda, tra cui un sistema efficace di monitoraggio e gestione dei processi, miglioramento dell’organizzazione, mappatura dei rischi, preservazione del know-how aziendale, riduzione dei costi di garanzia per gare pubbliche, e un aumento della fiducia degli stakeholder.

Le fasi per ottenere la certificazione ISO 9001 includono l’analisi della situazione aziendale, l’individuazione di agevolazioni e finanziamenti, l’elaborazione della documentazione e la formazione del personale. Successivamente, l’azienda si prepara per la visita ispettiva dell’ente di certificazione, seguita dalle verifiche ispettive stesse. La gestione e assistenza continuano per garantire il mantenimento della certificazione, e vengono intraprese altre attività utili per migliorare ulteriormente il sistema di gestione aziendale.

Trasformazione della Società in Società Benefit

La Società Benefit è un’opzione aziendale che si allinea con imprenditori e investitori orientati verso modelli d’impresa che affrontano le sfide sociali e ambientali, mantenendo al contempo una solida base finanziaria. Questa forma societaria garantisce che gli obiettivi di beneficio comune rimangano al centro dell’operatività aziendale, insieme alla ricerca di profitto. In Italia, è richiesto che lo statuto della società indichi specifici benefici comuni anziché generici, contribuendo a generare effetti positivi su varie parti interessate.

Le fasi per trasformare una società in una Società Benefit includono la definizione delle finalità dell’obiettivo comune, la modifica statutaria per includere l’obiettivo di beneficio comune, l’introduzione di una clausola statutaria per la relazione annuale sul perseguimento del beneficio comune, e la nomina di responsabili per equilibrare gli interessi dei soci, il perseguimento dei benefici comuni e gli stakeholder. Questi responsabili possono essere individuati tra gli amministratori o altri dirigenti aziendali.

Inoltre, vengono identificati gli obiettivi da raggiungere nel primo anno, si seleziona uno standard esterno per valutare l’impatto generato e si redige la relazione annuale sul perseguimento del beneficio comune. Questa relazione deve essere diffusa attraverso il bilancio societario e pubblicata sul sito web aziendale, se esistente, per garantire la trasparenza e l’accesso alle informazioni per tutte le parti interessate.

ELABORAZIONE DOCUMENTAZIONE E FORMAZIONE PER LA CERTIFICAZIONE B.CORP

Le aziende certificate come B Corp fanno parte di un dinamico network globale e locale con l’obiettivo di promuovere imprese con un impatto positivo e diffondere paradigmi economici rigenerativi. Questo movimento è nato per affrontare le sfide che gli imprenditori incontrano nel mantenere i valori sociali ed ambientali nel corso della crescita e del cambiamento aziendale.

I vantaggi di ottenere la certificazione B Corp includono la differenziazione sul mercato, la possibilità di misurare e migliorare le performance, l’attrazione e la retention del talento, il miglioramento dei risultati economici, l’attrazione di investitori, l’appartenenza a una comunità globale di leader con valori condivisi e la possibilità di guidare il cambiamento.

Le fasi per ottenere la certificazione B Corp comprendono la creazione delle credenziali aziendali nella piattaforma online B Impact Assessment, la compilazione di un questionario sugli standard ambientali e sociali, l’assistenza nella compilazione del questionario da parte di esperti, il pagamento di una commissione di invio, e la verifica del punteggio ottenuto. Successivamente, si invia la documentazione riservata per convalidare le risposte date, si interagisce con il team di B Lab durante la fase istruttoria, si modifica la documentazione legale per bilanciare profitto e scopo, si determina la tassa da corrispondere all’ente certificatore B.Lab, e si sottoscrive la Dichiarazione di Interdipendenza.

La certificazione ha una durata di 3 anni, durante i quali l’azienda dovrà redigere un B Impact Assessment rivisitato e sottostare ad una verifica periodica dei requisiti. Inoltre, sarà tenuta al pagamento annuale delle tasse di certificazione in base alle entrate generate.

ELABORAZIONE DOCUMENTAZIONE E FORMAZIONE PER LA CERTIFICAZIONE ISO 14001

La certificazione ISO 14001 è un importante riconoscimento internazionale per la gestione ambientale delle aziende. È una scelta volontaria che aiuta le imprese a dimostrare il loro impegno verso la sostenibilità ambientale.

Adottare la certificazione ISO 14001 offre numerosi vantaggi alle aziende:

Sistema di Monitoraggio Efficace: L’azienda ottiene un sistema efficace per monitorare e gestire i propri processi in relazione agli impatti ambientali. Questo permette un miglior controllo sulle attività ambientali e una migliore trasmissione del know-how aziendale, specialmente riguardo alle procedure ambientali e di sicurezza.

Riduzione dei Rischi Legalmente: Vengono monitorati e gestiti gli adempimenti in materia di normative ambientali, riducendo il rischio di sanzioni legali dovute a non conformità.

Miglioramento dell’Immagine Aziendale: La certificazione migliora l’immagine dell’azienda, dimostrando un maggiore impegno per le questioni ambientali e migliorando la comunicazione interna ed esterna riguardo agli impegni e ai risultati.

Risparmio Economico: La riduzione delle tasse di garanzia per la partecipazione a gare d’appalto pubbliche, insieme alla possibilità di attrarre clienti sensibili alle tematiche ambientali, può portare a un miglioramento dei risultati economici.

Accesso a nuovi mercati: Essere certificati ISO 14001 è spesso un requisito per lavorare con alcune grandi aziende multinazionali che cercano fornitori affidabili.

Le fasi per ottenere la certificazione ISO 14001 includono l’analisi della situazione aziendale, la ricerca di agevolazioni e finanziamenti, l’elaborazione della documentazione necessaria e la formazione del personale. Successivamente, si procede alla preparazione per le visite ispettive dell’ente di certificazione e si fornisce assistenza durante queste verifiche. La certificazione può portare notevoli benefici aziendali e contribuire all’adozione di pratiche più sostenibili.